Dr. Gian Nicola Bisciotti

Dr. Gian Nicola Bisciotti

Gian Nicola Bisciotti nasce a Pontremoli nel 1959 e si diploma all’ISEF di Firenze nel 1980. 
Dopo una carriera sportiva che lo vede impegnato per più di 25 anni nel Judo, disciplina nella quale raggiungerà il 5° dan, nel 1992 riprende gi studi e si laurea in Scienza e Tecnica delle Attività Fisiche e Sportive presso l’Università Claude Bernard di Lione (F). 
Sempre presso lo stesso Istituto Universitario conseguirà, nel 1994, la specializzazione in Biologia e Fisiologia dell’Esercizio e, nel 1997, il Dottorato di Ricerca in Biomeccanica (Ph D) presso l’Università Franche Compté di Besançon (F). 
In quegli anni inizierà la sua carriera di ricercatore nel laboratorio di fisiologia dell’esercizio di Saint Etienne (F), sotto la direzione di uno dei fisiologi più prestigiosi a livello mondiale, il Prof Jean René Lacour e di un altrettanto prestigioso biomeccanico il prof. Alain Belli. 
 Nel 1998 vince il concorso di Maître de Conference prima, e di Professore Associato poi, presso la Facoltà di Scienze dello Sport dell’Università Claude Bernard di Lione, dove insegnerà per 11 anni. 
Nel 1999 torna in Italia e con i suoi colleghi ed amici, Claudio Gaudino (preparatore atletico della Nazionale di calcio Italiana ai mondiali del 2006 e del 2010) e Gioacchino Kratter (preparatore atletico ed allenatore di Deborah Compagnoni), sarà tra i primi tre italiani a conseguire la neo-nata laurea in Scienze dello Sport. E’ questo un periodo d’intensissimo impegno Universitario che lo porteranno a prestare la sua opera di insegnamento anche presso le Università di Torino, Voghera,Vercelli e Parma. Per due anni, dal 1999 al 2001 insegnerà anche in Brasile presso le Università Estacio de Sã (Rio de Janeiro, Campo Grande, Recife, Puerto Alegre e Belo Horizonte) e la famosa Università R9 di Rio de Janeiro fondata da Ronaldo Luís Nazário de Lima. 
Sempre in quegli anni collaborerà con numerosissimi istituiti Universitari e Federazioni Sportive, solo per citarne alcune ricordiamo: la Scuola dello Sport di Macolin (CH), l’Università di Losanna (CH), la Federazione Italiana di Sport Invernali (FISI) presso il prestigioso laboratorio di biomeccanica di Santa Caterina di Valfurva, la Federazione Pugilistica Italiana (PPI), la Federazione Francese di Rugby e quella di Pallavolo. Sempre in questo periodo darà vita e dirigerà per oltre 5 anni il Diploma Europeo per Preparatori Atletici negli Sport di Squadra, che sarà il primo corso Universitario (nato dalla collaborazione dell’Università di Lione, Torino, Losanna e della Scuola dello Sport di Macolin) nel settore, che nel corso degli anni diplomerà, ma diploma tuttora, centinaia di studenti europei che aspirano ad un riconoscimento Universitario nell’ambito della preparazione atletica. 
Dal 1995 si dedica anche alla preparazione atletica del tennis e con i fratelli Simone e Francesco Restelli ed il loro team, partecipa ai più grandi tornei mondiali : Internazionali di Roma , Roland Garros, Indian Wells, Wimbledon, gli Open di Australia, sino a portare nel 2000 la loro atleta di punta, Emanuelle Gagliardi (n° 40 mondiale), alle Olimpiadi di Sidney. Con le Olimpiadi di Sidney finisce la sua avventura nel tennis e comincia quella nell’ambito del calcio. 
Dal 1999 al 2009 sarà preparatore atletico dell’Internazionale FC di Milano dove, da subito, comincerà ad interessarsi di riabilitazione lavorando negli staff di Lippi, Tardelli, Cuper, Zaccheroni, Mancini e Mourinho. Si occuperà della riabilitazione di Ronaldo, per la quale concepisce espressamente una nuova batteria di test basata sulla valutazione isoinerziale che conoscerà un immediato successo, verrà infatti commercializzata, sotto il nome di “Thesis System”, dalla principale ditta Italiana del settore, la Globus Italia, e diffusa in tutto il mondo, dai centri di ricerca, alle università, alle squadre di calcio professionistiche. 
Nel 2009 lascia l’Inter e diviene Physiologist Lead presso il Qatar Orthopaedic and Sports Medicine Hospital, FIFA Center of Excellence di Doha. 
Dal 2010 ricopre anche il ruolo di Physical Trainer della squadra nazionale di calcio Algerina, con la quale ha partecipato ai mondiali Sudafricani del 2010 ed è tuttora impegnato nelle qualificazioni per la Coppa d’Africa 2012. Ha pubblicato più di 250 articoli di biomeccanica, fisiologia, riabilitazione e metodologia dell’ allenamento pubblicati su riviste italiane,inglesi, americane, argentine, cilene, brasiliane, svizzere, francesi, tedesche e giapponesi, molti dei quali su riviste “peer review” indicizzate su pubmed, excerta medica, ingenta e sportdiscus. 
Ha inoltre scritto 8 libri ( di cui il primo, “Teoria e Metodologia del Movimento Umano”, sarà, nel 2000, il libro sportivo più venduto dell’anno e il quarto, “Il Ginocchio dello Sportivo”, verrà insignito nel 2009 del Premio Letterario del CONI) e prodotto 3 lavori multi mediali nel campo della valutazione funzionale e della programmazione dell’allenamento. La sua passione per la divulgazione scientifica lo ha portato inoltre nel 2009 a dare vita, con il suo amico Ferretto Ferretti, alla rivista scientifica “Scienza e Sport”. 
Fin dai primi tempi del suo impegno nell’ambito della riabilitazione, nutre l’ambizione di dare vita ad una catena di centri specializzati nella riabilitazione dello sportivo, finalmente, nel 2005 fonda a Pontremoli, sua città natale, il primo dei Kinemove Rehabilitation Centers, a cui seguiranno nel 2009 quello di Parma e nel 2010 l’ultimo Centro di La Spezia. 
La sua attuale esperienza nel FIFA Center of Excellence di Doha ha costituito in questo senso un’ulteriore spinta professionale, che gli ha permesso di trasferire questa stessa filosofia di lavoro nell’ambito della catena dei Kinemove Centers, che pertanto si ispirano alle più moderne e razionali tecniche riabilitative, soprattutto per ciò che riguarda la riabilitazione dello sportivo.
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi